Si è svolto il 15 ed il 16 febbraio a Pordenone il più importante evento legato al mondo dell’ acquacoltura italiana.

Quest’anno ha visto la presenza della Sicilia con un padiglione di oltre 100 mq di superficie il più grande dell’intera fiera.

Lo slogan dello stand era “alleviamo benessere” all’interno cooking show e test consumare per far conoscere i prodotti creati dalle aziende siciliane.

Partner d’eccezione che si è occupato di seguire la preparazione ed il servizio dei prodotti siciliani l’IPSEOA Erice presente con una delegazione di 5 allievi e due docenti.

I cooking show curati dallo chef Mario Puccio docente di cucina della scuola e vicepresidente dell’associazione provinciale cuochi e pasticceri di Palermo assistito dai ragazzi Sara Ragona, Cristina Grammatico e Antonino Rallo tutti iscritti alla federazione italiana cuochi, sono stati diversi: “tartare di persico trota e lenticchia nera di leonforte “ ed ancora, “gnocchetti di tumminia con storione finocchietto e zafferano ennese”.

Molto apprezzati dai visitatori anche i test consummer che ha visto proporre delle ricette tipiche siciliane reinterpretate con l’utilizzo di pesce di acquacoltura ed abbinate ai vini in degustazione

Interessante anche lo show cooking realizzzato dallo chef Mario Puccio nell’area eventi del MIPAF realizzato con lo yabbi un prodotto allevato in Sicilia.

Nel corso delle due giornate diverse sono state le visite delle autorità , i vertici del ministero alle politiche agricole e alimentari hanno elogiato lo stand curato dal dipartimento della pesca mediterranea della Sicilia , e si sono complimentati personalmente con i docenti anche per il servizio svolto dagli allievi.